Sede Comunale

Municipio comunale

Sede Comunale

Descrizione

Una breve descrizione della nostra storia:
Come qualsiasi storia anche la storia del Comune di Serravalle a Po si perde nella notte dei tempi più remoti.
Possiamo tuttavia affermare che già nell'anno 845 il monastero di Nonantola concedeva a famiglie di contadini zone incolte sul Po con l'obbligo di coltivarle. Tali terre erano comprese tra la fossa Lubia ed il fiume Tartaro in territorio attualmente mantovano ma allora dipendente da Nonantola che cedeva le terre suddette all'Abbazia di San Zenone di Verona nell'anno 1014.
L'attuale Comune di Serravalle a Po che si estende tra il Po a Sud e le (ex) Valli Veronesi a Nord, conta circa 1700 abitanti ed è costituito da cinque centri distinti: Serravalle, Torriana, Cardinala, Libiola e Caselle.
Da sempre è stato amministrato dal Comune di Mantova: fu, infatti, un importante comune di confine in opposizione ad Ostiglia, territorio tra il XIV e il XV sec. controllato da veronesi e ferraresi. C'era, infatti, la presenza di un Castello costruito nel 1228 in località "Due Madonne", di due Torri esistenti già nel 1218 all'entrata del borgo di Serravalle, il cui compito consisteva nel poter controllare il passaggio di persone e merci sia lungo la via di terra che d'acqua.
Notevole, per i tempi, doveva essere il Porto dove si pagava il dazio. Il borgo di Serravalle era indicato allora come una Bastia, cioè un luogo fortificato.
Torriana, che col nome di Mantovana era nei primi decenni del '300 una proprietà dei Gonzaga, attualmente è caratterizzata dalla presenza della Chiesa e dei bei palazzi costruiti tra il XVII e il XIX sec. con richiami a Giulio Romano di S. Benedetto Polirone: notevole la chiesa , con all'interno affreschi che illustrano la vita di S.Luigi Gonzaga . Di pochi anni successiva, la parrocchiale di Serravalle a Po, da vedere, unitamente alla Parrocchiale di S. Cecilia. 
Libiola, il maggior centro del Comune, è sorta in epoca medioevale tra i sec. X e XI sui dossi esistenti lungo le lanche del Po ed ora attraversata, in corrispondenza dell'attuale argine maestro, dalla importante via che univa Ostiglia a Mantova.
Cardinala è la frazione sita nelle valli un tempo confinanti con le paludi veronesi: zona agricola per eccellenza, sede di risaie già nel medioevo, è la zona dei più antichi insediamenti abitati del Comune: i siti del Neolitico antico, dell'età del bronzo, dell'età romana sono di notevole interesse archeologico e si spera di poterli valorizzare nei prossimi anni. Caselle è una simpatica borgata ai piedi dell'argine fra Serravalle e Torriana. Il Comune nel suo insieme è disseminato di piccole e grandi corti rurali di notevole interesse storico ed architettonico.
Piacevoli possono risultare le biciclettate sull'argine maestro, le passeggiate nelle golene, sulle rive, nella boschina e sulle sabbie del grande fiume.
Tradizionali ed antichissime, documentate già nel XV sec., sono le sagre di Serravalle ( prima domenica di Maggio) e di Libiola (seconda domenica di Maggio), alle quali si sono aggiunte, nel dopoguerra, le feste di partito e dei circoli ricreativi e parrocchiali nelle varie frazioni, tutte caratterizzate da ottimi menu di tradizione locale, fra i quali è rinomato il risotto con le salamelle innaffiato di buon vino.
Fonti e Studi del Dott. Severino Mantovani

Modalità di accesso

Si accede alla struttura dal portone principale sito in Piazza Guglielmo Marconi, 5, 46030 Serravalle A Po MN.

Come arrivare

Piazza Guglielmo Marconi, 5, 46030 Serravalle A Po MN

Mappa

Costi

L’accesso al municipio è gratuito.

Orario per il pubblico

Consultare le schede dei singoli uffici per ricevere informazioni in merito agli orari di apertura.

Ultimo aggiornamento: 20-05-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri